A chi interessa davvero la fatturazione elettronica?

amministratore Blog, Fatturazione elettronica 0 Comments

Dal 1 gennaio 2019 è diventata obbligatoria per moltissime imprese e titolari di partita IVA la fatturazione elettronica.

Ma chi è effettivamente coinvolto in questo nuovo sistema?

Le Pubbliche Amministrazioni sono state le prime ad essere coinvolte nella “rivoluzione” della fatturazione elettronica, per favorire una semplificazione nella gestione di tutti i processi: già da tempo, quindi, tutti i fornitori delle PA devono emettere, trasmettere e conservare le fatture esclusivamente nel formato e nelle modalità elettroniche previste dalla legge.

Dal 1 gennaio 2019, invece, l’obbligo della fatturazione elettronica viene esteso anche ai privati, con l’esclusione della partite IVA in regime dei minimi o con regime forfettario.

Un passo in avanti verso un’ulteriore digitalizzazione delle aziende, perché questo nuovo sistema interessa tutti i rapporti B2B, cioè gli scambi commerciali di prodotti e servizi tra aziende e professionisti.

La fatturazione elettronica interessa inoltre anche tutte le vendite effettuate direttamente al consumatore finale: ad esempio, devi fare dei lavori a casa? Il mobilificio dove acquisterai i mobili ti farà una fattura elettronica e ti rilascerà una copia cartacea.

Lo sappiamo, è un passaggio radicale: ecco perché abbiamo sviluppato un metodo che si adegua alle diverse esigenze imprenditoriali per affiancare le aziende e i professionisti in un passaggio così radicale, passando dalla teoria alla pratica ottimizzando l’organizzazione e l’efficienza.

Ti abbiamo già anticipato come funziona la fattura elettronica in un precedente articolo (se te lo sei perso, lo trovi QUI): se hai qualche dubbio o perplessità, contattaci e saremo felici di fornirti una nostra consulenza. 

Condividi:

Lascia un commento