Innovatore o inventore?

Innovatore o inventore?

Innovatore o inventore?

Di Daniele Pozza – Consulente per la Lean Production e la Lean Transformation

Oggi vorrei spiegarvi qual’è la differenza tra un inventore e un innovatore. Penso sia importante conoscere bene la distinzione tra questi due concetti perché spesso li usiamo erroneamente come sinonimi.

McDonald’s

Ho avuto questa idea dopo aver visto il film “The Founder” che racconta la storia della fondazione della catena di fast food più famosa al mondo ossia la McDonald’s.

Ho riconosciuto in questa storia un esempio concreto e significativo su cui basarsi per spiegare la differenza tra inventore e innovatore.

La storia della McDonald’s inizia alla fine degli anni Quaranta quando due fratelli Dick e Mac McDonald decisero di aprire, a San Bernardino (California), il primo fast food al mondo.

Si trattava solamente di un piccolo chiosco ma che riscosse un grande successo in quella piccola città.

La chiave di quel successo fu un rivoluzionario metodo di lavoro che Dick e Mac furono in grado di stabilire nel loro ristorante, un metodo noto come “Speedy System”.

Esso consisteva semplicemente nell’applicazione dei concetti della produzione di massa nel settore della ristorazione.

Come la fabbrica Ford che produceva un solo tipo di auto, anche il menù di McDonald’s era molto limitato e, a differenza di tutti gli altri chioschi del settore, offriva solo un tipo di hamburger.

Un’altra caratteristica importante era l’applicazione del concetto di flusso produttivo accompagnato da uno studio attento del layout della cucina.

Il “processo di produzione” dell’hamburger assomigliava infatti ad una vera e propria catena di montaggio in cui tutti eseguivano un lavoro molto ripetitivo e standardizzato minimizzando gli spostamenti inutili e gli sprechi. Grazie a queste caratteristiche Dick e Mac furono in grado di offrire un pasto semplice ma di alta qualità in pochissimi secondi.

La visione di Kroc

La storia di McDonald’s cambiò negli anni ’50 quando Ray Kroc, un venditore di mixer, venne per caso a conoscenza del piccolo chiosco dei fratelli McDonald’s.

Si rese subito conto dell’enorme potenzialità di quella grande idea imprenditoriale, infatti, come egli successivamente disse, la prima volta che vide McDonald’s fu amore a prima vista.

Ray aveva una visione dello sviluppo di McDonald’s e pensava che, come in ogni cittadina degli Stati Uniti c’era una chiesa e un tribunale, ci sarebbe dovuto essere anche un ristorante McDonald’s con i suoi simbolici archi dorati, per cui decise di entrare in società con i fratelli McDonald’s.

Tuttavia, Dick e Mac erano piuttosto conservatori e non avevano la stessa visione, determinazione e capacità commerciale di Ray Kroc. Pertanto, quest’ultimo non riuscì a convincere i fratelli ad assecondare le sue idee e solo dopo alcuni anni di guerra legale con i due fratelli, Ray fu in grado di estromettere Dick e Mac dalla McDonald’s Corporation e di assumere a pieno titolo il controllo sul marchio.

Negli anni seguenti Ray Kroc è stato in grado di espandere la McDonald’s, con il suo rivoluzionario sistema “Speedy System”, non solo negli Stati Uniti ma in molti altri paesi esteri e a divenire uno degli uomini più ricchi al mondo. Al contrario Mac e Dick furono costretti a chiudere il loro piccolo chiosco a causa della concorrenza di un ristorante McDonald’s aperto a pochi passi dal loro.

Inventori ed innovatori

Dopo il racconto di questa storia possiamo tornare alla questione iniziale e capire la differenza che c’è tra un inventore e un innovatore.

Dalla vicenda appena esposta possiamo dedurre che Dick e Mac furono degli inventori perché sono stati in grado di intuire un’esigenza del mercato, quella di avere un pranzo in breve tempo, e hanno avuto la capacità tecnica di creare un prodotto o un servizio per soddisfare questa esigenza.

Un vero innovatore fu invece Ray Kroc, perché, anche se non fu lui il creatore dello “Speedy System”, fu però in grado di trasformare un’idea rivoluzionaria in un’azienda di grande successo.

Dunque, un innovatore sicuramente non ha la stessa capacità tecnica e la creatività di un inventore ma è il portatore di una visione che va oltre il semplice prodotto o servizio in questione.

L’innovatore percepisce quali potenziali cambiamenti può portare il prodotto o servizio sulle abitudini e le tendenze della società futura. Infine, egli ha la capacità di creare un forte modello di business e di trasformare una grande idea in un concreto successo commerciale.

Dalla storia potremmo ricavare molti altri esempi che dimostrano la differenza tra un inventore e un innovatore. Significativo è fra gli altri il caso dei fratelli Wright considerati gli inventori dell’aereo ma che non riuscirono mai ad arricchirsi e William Boeing un vero innovatore e imprenditore dell’industria aeronautica.

Ruoli in antitesi?

Ma ora che abbiamo capito la differenza tra il ruolo dell’inventore e quello dell’innovatore, quale lezione possiamo trarre per le nostre PMI?

A mio parere è fondamentale riconoscere chi in azienda ha il ruolo di inventore e chi invece quello di innovatore. Essi non devono essere visti come due antagonisti ma due figure complementari ed entrambe essenziali per lo sviluppo del business dell’azienda.

È dunque indispensabile saper creare le condizioni, sia culturali che organizzative, affinché chi da un lato ha la capacità tecnica e la creatività per sviluppare nuove idee, prodotti e servizi e chi invece dall’altro è il portatore di una visione ed ha determinate competenze commerciali possano collaborare in maniera costruttiva.

Di sicuro senza idee e senza prodotto non può esserci business ma nemmeno senza una visione e un business plan robusto ci può essere successo per quelle idee e quel prodotto.

Share:
Vuoi restare sempre aggiornato su questo argomento?
Si! Iscrivimi alla newsletter
close-image