DONNE: il cuore del rinascimento veneto

DONNE: il cuore del rinascimento veneto

DONNE: il cuore del rinascimento veneto

Donne…

Solitamente tutte noi sappiamo COSA facciamo nella vita (donna, mamma, moglie, manager, responsabile, volontaria), e molte di noi sanno già consapevolmente COME facciamo ciò che facciamo (con cura, dedizione, passione).

Poche di noi si soffermano sul PERCHÉ!

 

Questo turbolento periodo di COVID19 ha evidenziato fortemente le fragilità del sistema sociale italiano e ci riporta a considerare “questo PERCHÉ“.

 

Le diseguaglianze esistenti tra uomini e donne si sono aggravate. Abbiamo subìto una battuta di arresto nella scalata verso la parità di genere.

Le Donne, biologicamente più forti in questa pandemia, hanno dovuto sfoderare tutte le capacità di adattamento: resilienza, flessibilità, problem solving. Pensiamo poi alle “Wonder-woman” nella sanità, nei supermercati e nella gestione di bambini e anziani.

Dove arrivano le donne arrivano i valori e i bisogni sociali nel loro complesso: i problemi sono opportunità di evoluzione sociale. La bellezza del territorio, la cura nelle relazioni, il networking e la responsabilità sociale possono integrarsi così con eleganza e significato in un’ottica di economia più funzionale. È necessario quindi aumentare la percentuale di donne in tutti gli ambiti lavorativi ma soprattutto nelle “Stanze dei bottoni”: solo il 27% dei manager è donna e nei CDA solo il 37% (ISTAT), e con il 23% in meno di retribuzione.

Bisogna, ancora, lavorare in una situazione in cui ci sono minori possibilità di carriera (ad es. la paternità rimane facoltativa a differenza dei nostri vicini nordici), la retribuzione è il 16% inferiore all’uomo (dati Eurostat), il 60% del part time in realtà è involontario, solo il 17,3% lavora con contratti a tempo determinato e, dato allarmante, alla nascita del primo figlio il 30% delle madri abbandona il lavoro (dati Istat).

I numeri ci raccontano che alle donne non mancano le competenze, il 56% dei laureati è donna (Censis 2019). La parte migliorabile risiede nello sradicare stereotipi e convinzioni limitanti attraverso un nuovo linguaggio di leadership e di assertività, per accelerare il processo di inclusione e consapevolezza profonda nella parità dei diritti.

 

“Il potere femminile non è qualcosa che possiamo acquisire dall’esterno. È già dentro di noi. È qualcosa che occorre essere disposte a sperimentare. Qualcosa che dobbiamo ammettere di avere.” Marianne Williamson.

 

La nostra società ora è chiamata a ripartire, e la Regione Veneto vuole riconoscere e, in qualche modo, premiare finalmente le donne investendo su di loro; riconoscendo che la donna è generativa, empatica, creativa e intuitiva.

 

“Se educhi un uomo, educhi un individuo, se educhi una donna educhi una nazione.” J. E. K. Aggrey

 

Un team interamente al femminile di GC&P ha studiato e creato un percorso ad hoc: vogliamo accompagnarvi passo dopo passo a ripercorrere in chiave più evoluta il processo di ragionamento e decisioni che include:

  • chi sono,
  • perché lo scelgo,
  • come procedo,
  • cosa metto in atto.

L’obiettivo è guidarvi per tutto l’anno con formazione d’aula e formazione a distanza (FAD) nel “rimescolare” le vostre carte, sostenervi nella costruzione dei progetti del presente e del futuro, per sfoderare le vostre mosse vincenti con un rinnovato Mindset.

 

Ecco i punti che toccheremo:

  • Allenare la Leadership e le Soft skills utili all’Empowerment femminile
  • Stimolare i tuoi talenti e la tua imprenditorialità (Marketing / Vendita)
  • Rafforzare la capacità comunicativa di far valere la tua voce e le tue idee nella conciliazione sociale di vita lavorativa e familiare
  • Passare dall’idea alla sua realizzazione concreta con gli strumenti pratici del Project Management e dell’Innovation Strategy (gestione dei rischi, problem solving, analisi di mercato, time management)

 

Un’opportunità da non perdere!

 

Le nostre docenti saranno:

  • Chiara Tasinazzo: Life & Business coach, formatrice
  • Stephanie Vella: Consulente di marketing, coach e formatrice
  • Valentina Cremona: imprenditrice nel settore dei servizi alle imprese e formatrice

 

Chi può aderire al progetto:

  • libere professioniste residenti in Veneto
  • dipendenti di aziende venete
  • imprenditrici venete

 

Come partecipare:

scarica qui i moduli da compilare per presentare la tua domanda: Documento 1 Documento 2

 

Affrettati, contattaci entro il 24 giugno 2020!

Per qualsiasi informazione scrivi a leanpeople@gianesincanepari.com

Scopri di più sul progetto

 

Guarda il nostro video!

 

Share:
Vuoi restare sempre aggiornato su questo argomento?
Si! Iscrivimi alla newsletter
close-image